Testo estratto da CARNE SACRA – di Valentina Calista

Intercedere dell’inverno: freddo,
marciapiedi di desolazione e umidità,
io nell’immane presenza ascolto.
Le capriole del vento decollano
tra fronde già verdi e bagnate.
È nei prati che trottolano le speranze,
io nell’immane presenza attendo.
È possibile incrociare le mani
per difenderci i petti con gli scudi
dalle piccolezze delle viltà, eterne
presenze nell’imbuto delle tristezze.
Non disprezziamo l’umano.
Io nell’immane presenza ascolto.
Carne sacra ai vapori dell’anima, siamo
costellazioni simultanee di preludi alla vita,
eternamente danzanti sulle tracce di un Bene.

Io nell’immane presenza accetto
l’esistenza tutta nelle circonferenze universali.

 

 

Calista Valentina, da Carne sacra, Edizioni Ensemble, Roma, 2012, p. 15.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...