La porta si apre – di Valentina Calista

La porta si apre

sul fiume di un giorno

triste.

 

E la tua mano avvinghiata

all’oro della maniglia

cerca risposta nel lampo.

 

La domanda è la morte

suonante cavernose trombe

su quest’isola lenta. Plumbeo

il cielo raccoglie le nostre anime.

 

In caduta libera, finissima acqua

esalta l’imperfezione del tuo viso

saturo di rughe e di perché,

come mai, ora io, noi. Tutti.

 

È così che un confondersi

d’acqua sulle tue guance

cancella anche l’ultimo

dei miei baci.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...