Italia, ho staccato le mie radici a morsi – di Valentina Calista

Italia, ho staccato le mie radici a morsi

per rimetterle nella terra d’altrove

pur di vedermi camminare nel sogno.

Presente che vieni e che sei, ora, istante,

futuro di domani e passato di ieri,

sono qui.

 

Non morderanno i miei ingegni

le tue lamentazioni sull’esistere.

Di un popolo cosa rimane: pianto

tempesta e disincanto. O inganno,

dolente come dente che marcisce

nelle bocche d’ingiustizie centenarie.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...