Subito la morte – Rielaborazione di una poesia di P.P.Pasolini sulla concezione della poesia e della morte – Valentina Calista

Subito la morte limita il tempo

la luce e la sera.

Cade una foglia e tutto il mondo è morto.

Attorno al tuo intero corpo è il nulla;

là dove finisce il corpo, lì è il cielo

triste e mai visto, inganno di vita,

mai pensato dove tu non sei

e ti tocca i capelli.

Santo sangue innocente di poesia

disteso come un dolore

che un solo giovane vivo può

tremando capirlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...