A proposito della malinconia

Mi capita spesso di sentire commenti ad alcune mie poesie ( ma non solo), oppure addirittura ad alcune mie canzoni ( ma non solo!) che indicano una certa, notevole direi, insofferenza nei confronti di alcune emozioni quali la malinconia, la tristezza oppure anche verso la nostalgia. Credo fermemente nell’intelligenza emotiva (aspetto dell’intelligenza legato alla capacità di riconoscere, valutare e gestire in modo consapevole le proprie e altrui emozioni). Vorrei riportare qui l’etimologia della parola “intelligenza” così poi da continuare il discorso: l’etimologia della parola “intelligenza” si fa risalire all’avverbio latino “intus” = dentro,  e al verbo latino “legere” = leggere, comprendere, raccogliere idee e informazioni riguardo qualcuno o qualcosa. Quindi, l’intelligenza è la facoltà di comprendere la realtà non in maniera superficiale ma, andando oltre, in profondità, per coglierne gli aspetti nascosti e non immediatamente evidenti. Un’altra interpretazione etimologica (meno diffusa) del termine preferisce ad intus la preposizione inter = tra. Per cui, intelligenza sarebbe la capacità di leggere (…tra le righe), di scoprire relazioni ed inter-connessioni tra i vari aspetti della realtà per giungere ad una comprensione più ampia e completa di essa.

Ecco, detto questo, vorrei esprimere l’opinione che ho sempre notato ( in silenzio) che le persone capaci di esprimere questi commenti, come ad esempio ” La trovo troppo malinconica” oppure “è pesante!” oppure ancora ” ma perchè quando scrivi sei sempre malinconica?”. Beh, a me viene da ridere e provo pure una certa simpatia per queste persone e per questi commenti. Allora, io credo che queste persone sono quelle che hanno il terrore, più o meno inconscio, delle emozioni, manifestando questa sorta di insofferenza che altro non è che un palese evitamento emotivo, ovvero ” giro intorno alla pozzanghera così non mi bagno”. Girare intorno a un’emozione è la stessa cosa: chi non conosce o non vuole riconoscere quell’emozione la evita. E sono le stesse persone che pur di non farsi vedere mai tristi si mettono alla radio le peggio “rappresentanze tamarre” del momento (Lady Gaga?!) ecc ecc. Allora vorrei chiedere a voi tutti: avete mai provato a tirar fuori le vostre emozioni peggiori, quelle che vi fanno paura e che non dite nemmeno a voi stessi allo specchio o la sera quando andate a dormire? Provateci e poi vediamo se anche a voi capiterà di essere malinconici! Direi che è legittimamente umano e soprattutto sano!Non può essere così sano invece un atteggiamento omertoso verso se stessi eclissando le emozioni dalla propria esistenza. La malinconia è uno stato d’animo che muta con il mutare dei pensieri associati che facciamo. Se sto scrivendo una poesia sull’amore e la distanza, quindi l’assenza, posso essere felice? Se sto cantando la bellezza di un’emozione che passa lenta dentro, posso essere esaltata? Se sto scrivendo di una situazione “disastrosa” come quella attuale italiana, mi devo sbellicare dalle risate? Ogni cosa ha un senso e un giusto approccio, ogni emozione è legata a un evento prima di tutto. Chissà se qualcuno ha mai chiesto ai grandi della letteratura ( lungi da me il paragone, parlo sotto il profilo umano, perchè dopotutto erano umani anche loro) il perchè di tanta malinconia di certe opere….

Chiudo questo pensiero con la consapevolezza della bellezza umana, dal paradiso all’inferno, attraverso tutte le fasi e viceversa. Non si possono evitare le emozioni, le sofferenze…come dice una persona alla quale sono molto affezionata..”nella vita si può, si deve soffrire, ma l’importante è saper soffrire”.

Arrivederci ! 🙂

Annunci

One comment

  1. “Bisogna soffrire fino in fondo il passato,bisogna soffrire fino in fondo le cose…” I. Bachmann :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...